Viterbo, la soddisfazione di Belli (Ance): “Punto di partenza dopo anni di incertezza normativa”

ANCE_PTPR_03
Riceviamo e pubblichiamo

ANCE_PTPR_02
“Si è svolta ieri a Viterbo presso la Camera di Commercio la tavola rotonda sul Ptpr (Piano Territoriale Paesistico Regionale), organizzata da Ance Viterbo (Associazione Nazionale Costruttori Edili).

Un appuntamento voluto per fare il punto sulla nuova normativa regionale, che interessa molto da vicino le aziende del territorio. Un momento di approfondimento che ha riscontrato una numerosa e attenta partecipazione di pubblico e che si è concluso con un dibattito durante il quale sono stati sollevati vari interrogativi a cui i relatori hanno fornito risposta.

Secondo il presidente di Ance Viterbo, Andrea Belli, “il Ptpr ha recepito alcune delle osservazioni che l’Ance stessa aveva proposto sia a livello regionale sia provinciale. Certamente non è la soluzione di tutti i problemi, ma un punto di partenza dopo anni di incertezza normativa in cui si procedeva soltanto di rinnovo in rinnovo“.

La preoccupazione maggiore, secondo Belli, è che il piano “potrebbe essere stravolto dalla questione del vincolo di notevole interesse pubblico posto dalla Soprintendenza su un’area di circa 1600 ettari ricadenti sul Comune di Viterbo. Un atto imposto dall’alto, che scavalca le istituzioni locali, sottrae al Comune la possibilità di una pianificazione urbanistica e supera la normativa della Regione Lazio e penalizza notevolmente imprese che hanno già investito e che ora rischiano di veder andare tutto in fumo“.

ANCE_PTPR_01Domenico Merlani, presidente di Ance Lazio, ha posto l’accento sulla collaborazione tra la Regione Lazio e il mondo delle imprese. Quindi il consigliere regionale Enrico Panunzi, l’assessore regionale Massimiliano Valeriani e il direttore regionale della Direzione politiche agricole, pianificazione territoriale, paesistica e urbanistica Manuela Manetti hanno illustrato nei dettagli i contenuti del PTPR”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui